Cappadocia, Turchia: tutto ciò che devi sapere

La Cappadocia è sicuramente la destinazione più famosa della Turchia e, ancora più delle terrazze di Pamukkale, non ha bisogno di presentazioni. Le sue suggestive valli lunari sono celebri in tutto il globo!

Come si sono create le straordinarie formazioni che rendono così unico il paesaggio della Cappadocia?

In passato la regione fu teatro di una serie di eruzioni vulcaniche durate per milioni di anni. La cenere si depositò a terra e man mano si stratificò creando roccia di tufo che, nel corso degli anni, venne modellata da pioggia e vento. Queste strane conformazioni che rendono la Cappadocia così famosa e unica, sembrano avere un sasso sulla “testa”; questo sasso ha protetto la roccia sottostante dall’erosione, dando forma così a questi pinnacoli noti come “I Camini delle Fate“.

Banner 728x90

L’area della Cappadocia è inoltre disseminata di grotte, città sotterranee, chiese rupestri, e abitazioni troglodite molto simili a quelle che si trovano in Tunisia, nella regione di Matmata e Chenini.

Banner_728x90

Quando andare in Cappadocia

Non esiste un periodo migliore per visitare la Cappadocia, ogni stagione dell’anno offre scenari unici e mozzafiato. La scelta dipende dalle proprie esigenze:

  • Luglio e Agosto, sono i mesi con il minor rischio di pioggia, ma coincidono anche con l’alta stagione e con temperature al di sopra dei 30°C nelle ore più calde.
  • AprileMaggio, sono i mesi con il più alto numero di precipitazioni, ma nelle giornate di sole le valli lunari si tingono di magnifici colori, si possono fare escursioni a piedi senza soffrire il caldo, e si può godere di qualche spazio isolato perché non è ancora iniziata l’alta stagione, che comincerà tra maggio e giugno.
  • Nei mesi invernali le valli lunari della Cappadocia si coprono di neve, uno spettacolo unico, che credo valga la pena vedere!

Cosa vedere in Cappadocia

La Cappadocia è un territorio molto vasto e se si viaggia da soli è difficilissimo orientarsi, a causa della mancanza di indicazioni, e questo perché la maggior parte delle persone arriva in Cappadocia in viaggi organizzati con guide e bus. Durante la nostra permanenza in Turchia, abbiamo girato la Cappadocia in lungo e in largo. Se il tempo a disposizione non permette di visitare ogni attrazione, di seguito un elenco di quelle che ti consiglio di non perdere nel tuo viaggio in Cappadocia:

  • Valle delle Rose e Valle dell’Immaginazione. Le valli lunari sono tutte meravigliose, ma se per motivi di tempo non puoi visitarle tutte, allora sceglierei queste. Nella Valle delle Rose ci sono tanti percorsi non troppo impegnativi con panorami mozzafiato, e diverse chiese rupestri sul cammino. La Valle dell’Immaginazione è una valle con paesaggi davvero particolari, mi hanno colpito le conformazioni dei pinnacoli che appaiono diversi rispetto a quelli delle altre valli.
  • Tarihi EV. Dal centro di Çavusin, seguendo le indicazioni per “Tarihi EV“, si arriva in questa casa museo dove è possibile farsi un’idea di come si viveva anticamente in Cappadocia. L’ingresso ha un costo di 20 lire turche (circa €1), ma se si acquista qualche souvenirs in genere l’ingresso viene offerto.
  • La città sotterranea di Derinkuyu. Una straordinaria opera ingegneristica, Patrimonio UNESCO, un labirinto di strette gallerie che collegano vani più o meno ampi. La città scende dalla superficie per 20 livelli, ma i visitatori posso scendere fino al settimo. Il costo della visita è di 150 lire turche e la sconsiglio fortemente a chi soffre di claustrofobia: purtroppo l’ingresso non è contingentato e oltre a ritrovarsi in spazi molto angusti, ci si ritrova accalcati in mezzo a tantissima gente e a fare code per muoversi da una stanza a un’altra della città sotterranea. Per evitare ciò consiglio di andare la mattina presto.
  • Il museo a cielo aperto di Zelve, per addentrarsi nelle tre valli di Zelve incontrando sul sentiero antiche abitazioni, grotte e chiese rupestri. Rispetto al museo a cielo aperto di Goreme è molto meno frequentato. Il costo del biglietto è di 150 lire turche e comprende anche l’ingresso alla Valle di Pasabagi.
  • I Camini delle Fate, nella valle di Pasabagi, per ammirare i famosi pinnacoli col “sasso sulla testa”.
  • The Three Beauties, le Tre Bellezze, i tre pinnacoli più famosi della Cappadocia, si possono ammirare sulla strada che da Nevsehir giunge a Ürgüp.

Per godere di queste attrazioni senza stress e magari in solitaria, consiglio di andare la mattina presto; in genere i pullman pieni di turisti iniziano ad arrivare dopo le 9,30. Tutti i siti sopraelencati aprono alle ore 8.

Cosa fare in Cappadocia

In Cappadocia si può trovare ogni genere di attività:

  • Tour guidati in quad per andare alla scoperta delle valle lunari divertendosi,
  • Escursioni a cavallo,
  • Escursioni a piedi con guide specializzate che spiegheranno ogni angolo della Cappadocia,
  • Escursioni in mountain bike.

Infine, il famosissimo tour in mongolfiera all’alba, per godere di una vista dall’alto su tutta la Cappadocia e le sue splendide valli lunari. In genere non consiglio attività troppo turistiche, ma questa è una di quelle cose da fare almeno una volta nella vita, un’esperienza che ti consiglio assolutamente di non perdere! I costi in loco si aggirano intorno ai €200 a persona, ma suggerisco di prenotare il volo in anticipo se possibile, soprattutto se è alta stagione. Un ottimo sito che uso anche io per prenotare le attività in viaggio è GetYourGuide.

Considerazioni personali

La Cappadocia è una di quelle destinazione turistiche prese d’assalto ogni giorno da milioni di turisti. È una mèta che non può mancare in un viaggio in Turchia, e i suoi paesaggi sono davvero unici e mozzafiato; ma non limitatevi solo alla Cappadocia: la Turchia è molto di più e la sua vera essenza non la si troverà in Cappadocia, dove tutto sta diventando a misura di influencer e ogni angolo pensato per essere – passatemi il termine – instagrammabile.

Stai pensando a un viaggio in camper in Turchia?

Allora ti sarà utile la mappa “Turchia in Camper” che abbiamo realizzato nel nostro viaggio itinerante in Turchia! Manda una mail a: mappe@vivereoutdoor.com con oggetto “Turchia” per avere info!

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
Change privacy settings