Pamukkale: il castello di cotone della Turchia

Pamukkale, uno dei luoghi più famosi della Turchia. Le sue candide terrazze sono tra le attrazioni più fotografate di tutto il Paese.

Come si sono create le terrazze Pamukkale?

In lingua turca Pamukkale significa “castello” (ale) di “cotone” (pamuk), e in effetti guardandolo dall’omonima cittadina il nome risulta davvero azzeccato. In realtà, Pamukkale è una vasta area di travertino ricoperta di calcare. Per lo stesso fenomeno in cui nelle grotte di creano le stalattiti, nel corso del tempo qui si sono create delle vere e proprie vasche e terrazze, in cui scorre acqua termale più o meno calda, creando così delle meravigliose piscine naturali dove è possibile immergersi e fare il bagno. Oggi il sito di Pamukkale è Patrimonio UNESCO, pertanto non si può più circolare liberamente come prima e, per accedere alle terrazze, bisogna seguire un percorso obbligato.

Banner 728x90

Pamukkale: non solo terrazze in travertino

In cima alle celebri terrazze, si estende l’antica città termale romana e bizantina di Hierapolis, fondata nel 190 a.C. L’area che comprende l’area archeologica e le terrazze di Pamukkale è molto vasta e richiede mezza giornata per visitarla; se si ha poco tempo a disposizione, un’attrazione assolutamente da non perdere del sito è l’Antica Piscina o Piscina di Cleopatra: un sito termale in cui si trova una piscina con acqua termale fin dall’antichità. Oggi l’Antica Piscina è stata rimodernata, si può accedere e fare il bagno, al costo di 150 lire turche. Concedersi un bagno qui è un’esperienza unica, perché all’interno della piscina sono stati lasciati antichi reperti, permettendo così ai visitatori di nuotare tra i resti di colonne romane! Inoltre, l’acqua termale ha una temperatura costante di 36°C, per cui sarà un bagno piacevole e ricostituente in qualsiasi stagione dell’anno.

Come orientarsi a Pamukkale

Per entrare nel sito di Pamukkale, ci sono 3 diversi ingressi:

  • L‘ingresso centrale, si trova nella parte inferiore, raggiungibile a piedi dal centro del paese. Se si sceglie questo ingresso all’inizio ci sarà da camminare un po’ in salita per raggiungere le terrazze e l’area archeologica di Hierapolis. L’orario di apertura di questo ingresso è alle ore 8.
  • L’ingresso settentrionale, si trova nella parte superiore del sito, nei pressi dell’area archeologica di Hierapolis. L’orario di apertura di questo ingresso è sempre alle ore 8.
  • L’ingresso meridionale, si trova in prossimità sia dell’area archeologica sia delle terrazze di Pamukkale. Tramite questo ingresso si accede alla parte superiore del sito. È quello che consiglio perché è l’unico ingresso con orario di apertura alle 6,30; unico orario che permette di ammirare Pamukkale senza folla e con una luce meravigliosa.
Banner_728x90

Quando andare a Pamukkale

In qualunque stagione dell’anno, durante il giorno le terrazze di Pamukkale sono prese d’assalto da folle di turisti, è un via vai continuo di bus. Quindi il momento migliore della giornata, per godere di una visita piacevole e in solitaria, è all’alba. Vi assicuro che la levataccia sarà ampiamente ricompensata! Inoltre, l’alba permette di ammirare le terrazze di Pamukkale sotto una bellissima e romantica luce; al contrario, durante il giorno il riverbero del sole sul bianco del travertino, può essere decisamente fastidioso. Un altro momento della giornata da preferire è al tramonto, anche se quando siamo andati noi, nel sito c’era ancora parecchia gente.

N.B. L’unico ingresso che apre alle 6,30 è quello meridionale.

Info utili per visitare Pamukkale

Considerate almeno una mezza giornata per visitare con calma tutto il sito che comprende sia le terrazze di Pamukkale sia l’area archeologica di Hierapolis. Nell’area ci si può spostare anche con le navette elettriche messe a disposizione, a pagamanto. Se non si vuole fare il percorso andata e ritorno, si può entrare da un ingresso e uscire da un altro, e servirsi dei numerosi taxi e dolmus (una specie di taxi condivisi) per tornare al proprio alloggio o alla propria auto o camper. Al fine di proteggere il travertino, è vietato camminare sulle terrazze di Pamukkale con le scarpe, neanche con le infradito o altre ciabatte, si può fare solo a piedi nudi.

Costi & Orari aggiornati a maggio 2023

Il costo del biglietto è di 250 lire turche a persona, e comprende l’accesso alle terrazze di Pamukkale, l’area archeologica di Hierapolis e il museo. Non comprende l’accesso all’Antica Piscina, il cui costo è di 150 lire turche da pagare alla reception dell’Antica Piscina.

I cani possono accedere al sito di Pamukkale?

I cani possono accedere in tutto il sito. È importante, però, sapere che nell’area sono presenti cani randagi, come in tutta la Turchia. In genere sono tranquilli sia con le persone che con gli altri cani, alcuni fanno qualche abbaio e nulla più, l’importante è mantenere un atteggiamento tranquillo, non farsi prendere dagli isterisimi e mostrare che non siamo un pericolo; e non, come mi è capitato di leggere da altri viaggiatori, di tirar loro sassi e pietre! I nostri cani sono abituati da sempre a viaggiare e a stare in contatto con altri cani e animali, e in un mese di viaggio in Turchia non abbiamo mai avuto nessun problema, anzi, abbiamo conosciuto tanti cagnoloni dolcissimi!

Stai pensando a un viaggio in camper in Turchia?

Allora ti sarà utile la mappa “Turchia in Camper” che abbiamo realizzato nel nostro viaggio itinerante in Turchia! Manda una mail a: mappe@vivereoutdoor.com con oggetto “Turchia” per avere info!

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
Change privacy settings